Unione delle Comunità Spinoziste Italiche

Devs sive Natvra
 
IndicePortaleRegistrarsiAccedi
Benvenuti sulle Isole Tremiti alla Grande Scuola del Sinedrio Spinozista Italico
Nuova Scola a Teramo.
Pubblicata la storia dei grandi spinozisti, personalità e dottrina!

Condividere | 
 

 Storia dello Spinozismo Volume I - I grandi spinozisti -

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
GianLupo

avatar

Maschile Numero di messaggi : 3044
Località : Gaeta
Data d'iscrizione : 29.09.09

MessaggioOggetto: Storia dello Spinozismo Volume I - I grandi spinozisti -   Mar 19 Lug 2011, 19:07

Storia dello Spinozismo Volume I - I grandi spinozisti -

di Nagid Gianlupo dall'Aquila, mese di Av anno 5219
(luglio del 1459)


_________________________________________________________________

Anno 0, 2880 anni prima di Christos: Hoane il messaggero viene nella notte dei tempi e gli egiziani scoprono l'Immanenza

Si narra che nella notte dei tempi il primo a tramandare ad est,ad ovest, a nord e a sud del mondo conosciuto il messaggio spinozista nonostante ancora non si parlasse del fiore spinoza fu Ho'Man Hoane detto Oane.

Così l'apparizione del messia Hoane corrisponde all'anno zero dello spinozismo (2880 prima di Christos); negli anni a venire anonimi egiziani cominciarono a far proprio quel messaggio, sviluppando una scienza religiosa che potremmo definire ante-spinozista.
Si tratta dell'idea del Neter dei Neter: il tutto egiziano, l'Immanente egiziano alla base del nostro culto. Da qui la scoperta dei Neterou, ossia i principi funzionali della natura: quelli che chiameremo post Democrito, atomi.
Altro lemento interessante di quest'epoca è l'idea di Unico che successivamente determinerà la nascita dell'averroismo.
L'opera della tzadik Seresa è consultabile e di pregiata fattura.

Ante Democrito: l'Antico Egitto

http://spinozit.forumattivo.com/t116-ante-democrito-l-antico-egitto



Ultima modifica di GianLupo il Mar 19 Lug 2011, 19:16, modificato 3 volte
Tornare in alto Andare in basso
GianLupo

avatar

Maschile Numero di messaggi : 3044
Località : Gaeta
Data d'iscrizione : 29.09.09

MessaggioOggetto: Re: Storia dello Spinozismo Volume I - I grandi spinozisti -   Mar 19 Lug 2011, 19:07

Anno 2000: Hevel e Joshua

Al 2000 (1760 anni prima di Christos) risalgono le straordinarie cronache dei Re di Giudea, periodo di narrazioni in cui si giunge alla presa di coscienza e alla scoperta della tecnica di meditazione e dell'incatenamento dell'uomo. I protagonisti delle cronache furono Joshua ed Hevel.

Joshua era il figlio del capitano della guardia reale del Regno Sumero molto amico del principe Kayin, figlio del re Hevel. La morte di Kayn permise a re Hevel di comprendere l'esistenza dell'Immanenza mediante la meditazione. Joshua, fatto successore di Hevel, e dopo l'attacco pagano di I'yov fuggirono nel deserto. Lottarono contro i beduini nel deserto del Canaan e contro la schiavitù nacque una comunità libera senza asservimenti.

Nasce la prima comunità spinozista: Hevel fu il primo admor e Joshua il primo tzadik.

Alla morte di Hevel, cito “nel luogo della sua tomba, ognuno piantò un robusto fiore di Spinoza, perché rappresentava, le difficoltà che la comunità avrebbe dovuto attraversare. Così cominciò (ebbe inizio) la grande comunità dei Saggi.”

Questo potete trovarlo nel libro dei Regni: Vita di Hevel
http://spinozit.forumattivo.com/t63-libro-dei-regni-vita-di-hevel

L'emozione di leggere queste parole ancora scorre in ogni spinozista anche nel profondo di una foresta buia.


Ultima modifica di GianLupo il Mar 19 Lug 2011, 19:14, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
GianLupo

avatar

Maschile Numero di messaggi : 3044
Località : Gaeta
Data d'iscrizione : 29.09.09

MessaggioOggetto: Re: Storia dello Spinozismo Volume I - I grandi spinozisti -   Mar 19 Lug 2011, 19:08

Anno 2260: dottrinari dei Regni dell'Est

Poco si conosce, invece, dei dottrinari dei Regni dell'Est. Risalgono al 2260 i primi scritti di questi anonimi che hanno contribuito allo spinozismo. Nel Libro dei Regni, precisamente nei Regni dell'Est, possiamo assaporare le pagine e i capitoli dei Regni spinozisti dei dottrinari che affinarono due interpretazioni spinoziste: guerra con la critica delle armi e le pericolosità indotte da rendere un Regno interamente spinozista. In generale qui si delinea l'equilibrio naturale e il passaggio della natura che supera e riequilbria ciò che l'uomo non può.
http://spinozit.forumattivo.com/t70-libro-dei-regni-i-regni-dell-est

Tornare in alto Andare in basso
GianLupo

avatar

Maschile Numero di messaggi : 3044
Località : Gaeta
Data d'iscrizione : 29.09.09

MessaggioOggetto: Re: Storia dello Spinozismo Volume I - I grandi spinozisti -   Mar 19 Lug 2011, 19:09

Tra il 3130 e il 3469: Anassimandro, Democrito ed Epicuro

Questa fase storica diviene estremamente intrigante con i ricercatori della conoscenza greci e romani.

Tra il 3130 e il 3469 Anassimandro, Democrito ed Epicuro, tra la Grecia e le coste italiche meridionali, viene scoperto, delineato e insegnato il concetto di Apeiron o Infinito come combinazione degli elementi attraverso il fuoco universale simbolo della sostanza attiva nel Tutto. Viene provata la non-creazione del mondo ("Niente non viene dal nulla, e niente, dopo essere stato distrutto, non ritorna." ) e che questa Sostanza della materia è composta da atomi, i più elementari e già intuiti Neterou egiziani.
Potete consultare i testi di:
Democrito ed Epicuro
http://spinozit.forumattivo.com/t770-democrito-epicuro-e-gli-atomisti

Anassimandro
http://spinozit.forumattivo.com/t771-anassimandro#9079

Proprio in questo periodo il cuore spinozista comincia a battere con forza: l'etica e la libertà non rientrano più nella triste sfera della legge morale umana, ma divina e naturale.

Tornare in alto Andare in basso
GianLupo

avatar

Maschile Numero di messaggi : 3044
Località : Gaeta
Data d'iscrizione : 29.09.09

MessaggioOggetto: Re: Storia dello Spinozismo Volume I - I grandi spinozisti -   Mar 19 Lug 2011, 19:11

Tra il 3763 e il 3830: Dajù


Tra il 3763 e il 3830 (tra il 3 e 72 dopo Christos) si presenta agli occhi del mondo colui che dagli aristotelici è considerato il nemico teologico numero uno: Dajù. Attraversato da amore et odio verso il defunto Christos, il nostro grande spinozista compie un viaggio tra sé stesso e l'Immanente fuggendo da Gerusalemme e nel deserto incontra ciò che avrebbe ispirato la sua vita e ricerca di liberazione.
Nel deserto diede vita a ciò che noi conosciamo.

“- Come si chiama questo fiore, vecchio?
Lo chiamano spinoza… rispose il saggio.


Così l'affascinante e sempre saggio Daju dedicò la sua vita a compilare il dogma così come lo abbiamo appreso e diede il nome e il senso naturale allo spinozismo.

"È bella perché è riuscita a liberarsi dalle catene del suo ambiente!! È bella perché agisce in tutta la sua potenza, a dispetto delle norme che vorrebbe imporgli la stella del giorno! È bella perché è libera…"


Vita di Dagiù
http://spinozit.forumattivo.com/t3-libro-dei-regni-vita-di-dagiu

Così termina la storia dello Spinozismo dei grandi spinozisti, coloro che hanno dato vita al credo e reso verità svelata l'Immanente, o meglio hanno scoperto le prime verità donandoci i testi e le idee, le verità di cui abbiamo bisogno oggi.
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: Storia dello Spinozismo Volume I - I grandi spinozisti -   

Tornare in alto Andare in basso
 
Storia dello Spinozismo Volume I - I grandi spinozisti -
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» I migliori album della storia del rock
» Grandi spese
» Presentata alla Camera la terza giornata nazionale dello sbattezzo
» storia dell'ateismo
» Sequestrati 23 milioni di euro dello Ior. Indagato il presidente

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Unione delle Comunità Spinoziste Italiche :: 
Biblioteca Sacra Spinozista
 :: Introduzione allo Spinozismo e altri Volumi
-
Andare verso: